Home » Colle Val d’Elsa, torna Cantine Aperte di Cristallo
Archivio

Colle Val d’Elsa, torna Cantine Aperte di Cristallo

Poggio Pratelli

Bambini protagonisti di un percorso nelle cristallerie in cui potranno vedere come la materia cristallina fonde e poi diventa oggetti preziosi, impareranno a “soffiare” e potranno personalizzare oggetti con i loro nomi. Per i genitori appassionati di vino 20 cantine da tutta la Toscana, offriranno in degustazione le loro migliori bottiglie. Violante Gardini (presidente MTV): «Vi aspettiamo per offrirvi esperienze e assaggi in un pomeriggio di eccellenze toscane»

Il percorso alla scoperta del cristallo e del grande vino toscano (4 marzo dalle 15 alle 19) a Colle Val d’Elsa, inizia con la consegna di un sacchettino contenete un calice e un’etichetta che servirà per realizzare la propria bottiglia. Il tema 2017 di Cantine aperte di cristallo è “personalizzare”. Ecco 20 produttori che offrono in assaggio i loro vini, lungo il percorso, e vendono anche speciali bottiglie da personalizzare con l’etichetta dipinta dai visitatori e soprattutto dai loro bambini. Ma non basta! E’ anche possibile personalizzare il calice oppure un uovo pasquale in cristallo con i nomi dei piccoli visitatori. Ricordi unici di un pomeriggio speciale.

Queste e altre piccole sorprese, nella capitale toscana del cristallo, aspettano i visitatori in quello che si preannuncia come un sabato adatto per grandi wine lovers e piccoli curiosi. Per una volta infatti, gli appassionati di vino non avranno il timore di annoiare figli o partner astemi, perché l’affascinante mondo del cristallo offrirà suggestioni e esperienze per tutti ; come quella di modellare la pasta vitrea “a bocca” soffiandoci dentro. L’evento è promosso dal Movimento Turismo del Vino Toscana con la collaborazione del Consorzio del Cristallo e dei sommelier dalla Fisar, delegazione Siena Val d’Elsa. «Entrare in una “bottega” del cristallo” è qualcosa di raro e affascinante soprattutto quando i maestri vetrai realizzano i loro prodotti unici – spiega il presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Violante Gardini – così come è affascinante assaggiare i grandi vini toscani ascoltando dai loro produttori la storia di come li hanno fatti».

Cristallerie e Cantine Aperte. Dalle 15 alle 19 di sabato 4 marzo l’itinerario di Colle Val d’Elsa farà scoprire il luogo in cui si concentra il 15% della produzione mondiale ed il 95% della produzione nazionale di oggetti in cristallo. «Una tradizione che affonda le sue radici nel Trecento e mantiene tutt’oggi un primato di eccellenza grazie alla bravura dei maestri vetrai – spiega il presidente del Consorzio del Cristallo, Giampiero Brogi che sottolinea l’eccezionalità di vedere da vicino i forni accesi e le macchine in funzione – l’arte di soffiare a bocca il cristallo e la maestria dei molatori … che incideranno anche i nomi dei visitatori sui calici da degustazione».

Degustazioni per tutti i gusti. «L’obiettivo è mostrare insieme due cose destinate a esaltarsi a vicenda: i grandi vini e i calici di cristallo in cui gustarli – spiega Violante Gardini – a Colle Val d’Elsa il bicchiere da vino viene studiato nei minimi dettagli per esaltare i profumi e i sapori della migliore produzione enologica toscana. Cantine aperte di cristallo è l’occasione imperdibile per scoprire questo “matrimonio d’amore” facendosi guidare dai sommelier della delegazione Siena Val d’Elsa della Fisar».

L’elenco delle cantine e delle cristallerie aderenti e il programma dettagliato dell’iniziativa sono disponibili sul sito www.mtvtoscana.it .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi