Home » Ipofosfatasia, Malattia di Gaucher, Ipoparatiroidismo: rare ma non troppo
Fondazione FIRMO

Ipofosfatasia, Malattia di Gaucher, Ipoparatiroidismo: rare ma non troppo

Poggio Pratelli

In parallelo al 17° Congresso WCO-IOF-ESCEO, tenutosi a Firenze dal 23 al 26 marzo, la Fondazione FIRMO ha organizzato nell’auditorium dell’Hotel Albani di Firenze una giornata di studio dedicata alle Malattie Rare.

I numerosi intervenuti, hanno potuto ascoltare gli interventi dei più esperti scienziati relativamente alla Ipofosfatasia, alla Malattia di Gaucher e all’Ipoparatiroidismo, i quali si sono avvicendati nell’illustrare i diversi aspetti delle patologie, la loro genesi, incidenza e sintomatologia, senza tralasciare uno sguardo sulle più recenti scoperte e prospettive per la cura.

Un primo significativo dato emerso è il fatto che, in generale, ogni volta che ci si sofferma ad osservare con occhio più attento queste malattie, si scopre che esistono moltissimi casi non riconosciuti: complice la sintomatologia varia, che e a volte rende difficile ai non specialisti di focalizzare la malattia, ma complice anche la scarsa diffusione di notizie e informazioni relativamente a queste patologie. Sono dunque indispensabili eventi come questo, che contribuiscono a mantenere alta l’attenzione su patologie le quali, pur essendo definiti ‘rare’ riguardano, nel complesso milioni di persone in tutto il mondo.

Come ci ha spiegato la Professoressa Maria Luisa Brandi, Presidente FIRMO, la Fondazione considera l’impegno verso le malattie rare un dovere morale, oltre che un investimento indispensabile per la scienza: attraverso l’approfondimento dell’epidemiologia, nonché delle cause che le generano e dei meccanismi attraverso i quali queste malattie si presentano, si riesce non solo a verificare che spesso sono meno rare di quanto si pensi, ma si arrivano a comprendere meglio alcuni processi ancora non perfettamente chiariti della nostra fisiologia.

About the author

Milko Chilleri

Giornalista e VideoReporter, i miei primi compagni il video e la musica, mixati alla certezza che il suono e l'immagine riescono a parlare con tutti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi