Home » il Maggio Musicale omaggia Firenze
Good News

il Maggio Musicale omaggia Firenze

Poggio Pratelli

Il 31 luglio alle 21:15 sarà tenuto un concerto straordinario all’Opera di Firenze: l’ingresso in sala è libero fino ad esaurimento posti, un omaggio alla città.

Al termine della Stagione Estiva a Palazzo Pitti, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino ritorna nel suo teatro sotto la guida di Alessandro D’Agostini, applaudito come direttore sia ne L’elisir d’amore che ne Il barbiere di Siviglia, ormai giunti alle ultime repliche nel Cortile dell’Ammannati, riempitosi di pubblico per assistere a tre opere (oltre a L’elisir d’amore e Il barbiere di Siviglia è in cartellone anche La traviata) e numerosi concerti.

Il concerto, che inizia alle 21:15 come gli altri appuntamenti estivi, ha un programma chiaramente ispirato alla musica tedesca di inizio ottocento: l’apertura della serata è affidata all’ouverture del Der Freischütz (il franco tiratore) di Carl Maria von Weber, ritenuto un manifesto del romanticismo musicale, composto tra il 1817 e il 1821, per poi passare all’inquieta atmosfera dell’Incompiuta di Franz Schubert, capolavoro composto nel 1822, ma mai terminato, forse perché, come ricordavano i suoi amici, Schubert si chiedeva spesso: «chi potrà fare qualcosa di più, dopo Beethoven?» A chiudere il concerto è la sesta sinfonia, la Pastorale, eseguita per la prima volta nel 1808 a Vienna, la più eccentrica ed enigmatica tra le sinfonie di Beethoven, che sul manoscritto della partitura originale scrisse di suo pugno «più espressione del sentimento che pittura».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi