Home » Nuovi Uffizi, le nuove sale del Botticelli
Lifestyle

Nuovi Uffizi, le nuove sale del Botticelli

Poggio Pratelli

La Galleria degli Uffizi racchiude in sé la storia di Firenze. Voluta da Cosimo I de’ Medici per accogliere gli uffici amministrativi e giudiziari, ampliata e allestita da Francesco I e poi destinata alla “utilità del pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri” da Anna Maria Luisa de’ Medici. L’apertura al pubblico della Galleria degli Uffizi si deve all’opera del Granduca illuminato Pietro Leopoldo di Lorena.

Oggi, in contemporanea con la celebrazione mediatica mondiale dei Medici, la Galleria vive una fase di profondo rinnovamento in risposta all’esigenza di rendere più confortevole la visita di importanti flussi di persone davanti ai capolavori.

Firenze è di certo tra le prime città d’arte per numero di turisti. Non a caso le Gallerie degli Uffizi primeggiano tra i musei più visitati d’Italia. La sala Botticelli, con le celeberrime Primavera e Nascita di Venere, è da sempre tra le più amate dai visitatori di tutto il mondo. Oggi le sale del primo Rinascimento sono state completamente rinnovate nell’ambito del progetto Nuovi Uffizi. Il corpus botticelliano è stato riunito grazie all’esposizione del grande affresco raffigurante l’Annunciazione. I capolavori appaiono in una nuova luce, su neutre pareti bianche, in un respiro ampio e che invita alla calma e al raccoglimento.

Il visitatore è al centro del capolavoro. Un’idea di inclusione nello spazio espositivo che il rinnovato allestimento museale delle sale 9- 15, dedicate al primo Rinascimento, esprime nell’ordine della disposizione che rispetta lo stile, la cronologia e il soggetto delle opere nelle immediate vicinanze. Ogni capolavoro è centrale ma comunica con gli altri in un continuo dialogo tra le opere del Pollaiolo, di Hugo van der Goes, di Domenico Ghirlandaio e del Botticelli. La luce naturale filtra dalle profonde strombature praticate nel soffitto delle capriate del perduto teatro buontalentiano.

Il rinnovamento della veste della Galleria è stato accolto dalla Soprintendenza guidata da Andrea Pessina, interpretato dal Direttore Eike Schmidt e sostenuto da una donazione liberale dalla Fondazione non profit Friends of Florence, un esempio dell’amore che i soci sostenitori d’oltreoceano provano per la città di Firenze.

I Nuovi Uffizi sono una tappa imperdibile per respirare la storia e la cultura della città di Firenze che racchiude in sé un’anima insieme innovativa e rinascimentale tutta da scoprire.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi