Home » Strada in Casentino, arriva lo Streetfood di qualità
Archivio

Strada in Casentino, arriva lo Streetfood di qualità

Poggio Pratelli

Lo Streetfood Village torna a far tappa a Strada in Casentino (Ar), nel comune di Castel San Niccolò, in Piazza Vittorio Veneto dove da venerdì 26 a domenica 28 agosto sarà presente una rappresentanza dei “veri” cibi di strada italiani selezionati dall’associazione Streetfood che proprio da Arezzo ha mosso i suoi primi passi oltre dieci anni fa. Dal fritto di pesce di San Benedetto del Tronto e le olive ascolane, all’hamburger di Chianina passando per le ricette on The Road come gnocchi al tartufo dell’Appennino toscano e alcuni cibi di strada dal mondo. Il tutto sarà accompagnato da un’ottima birra artigianale selezionata da Streetfood. L’evento avrà inizio il venerdì dalle ore 17 alle ore 24 e gli altri giorni lo Streetfood Village sarà attivo dalle 11 alle 24 con un ricco programma di animazione.

«Si rinnova la felice collaborazione con la locale Proloco e i comuni per la promozione e riqualificazione del territorio per far conoscere i territori del Casentino e Parco Casentinese la cui storia risale fino al Medioevo – spiega Massimiliano Ricciarini, presidente dell’Associazione Streetfood – e anche quest’anno questo piccolo borgo del Casentino vedrà arrivare migliaia di persone per scoprire non solo i cibi che portiamo, ma le bellezze di un territorio che non ha bisogno di presentazione».

Quella di Strada in Casentino è una sorta di “anteprima” per il territorio aretino del grande evento promosso a settembre dall’Associazione Streetfood ad Arezzo. Nella città capoluogo è infatti in programma uno degli eventi più grandi dell’anno: lo Streetfood Village che per il settimo anno torna ad animare il “Prato” nella parte alta delle città, dal 16 al 18 settembre.

Lo Streetfood Tour. La tappa di Strada in Casentino rappresenta il venticinquesimo di oltre quaranta appuntamenti previsti dall’Associazione nazionale Streetfood in tutta Italia. Obiettivo è quello di far divertire il maggior numero di appassionati attraverso la cultura del cibo di strada. Solo nel 2015 sono stati raggiunti in tutta Italia quasi due milioni di persone. Un format di successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto. Anche decine di eventi collaterali, momenti di confronto e convegni, un concorso dedicato alla stampa nazionale e decine di concerti che hanno fatto da sfondo alle varie tappe.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi