Home » Torna il Festival ”Non ci resta che ridere”
Archivio

Torna il Festival ”Non ci resta che ridere”

Poggio Pratelli

Fino a maggio, 5 appuntamenti per 5 domeniche al Teatro degli Industri. A presentare pubblicamente l’evento l’assessore comunale alla Cultura Giovanna Stellini, il Presidente del Laboratorio teatrale “Ridi Pagliaccio” e direttore artistico della manifestazione, Giacomo Moscato e il Presidente della FITA, Fabio Cicaloni.

“Un evento ormai consolidato – ha spiegato l’assessore alla cultura Stellini – che si inserisce nella vasta programmazione teatrale che in questi anni il Comune ha saputo mettere in campo, grazie ad una stagione ormai di consueto garanzia di “tutto esaurito” in entrambi i nostri teatri. ‘Non ci resta che ridere’ – ha concluso l’assessore alla Cultura – è un riferimento culturale per l’intera città e da 8 anni sa regalarci spettacoli di qualità e di successo a cura di compagnie del territorio”.

“La cultura è un investimento che funziona – ha sottolineato il Direttore artistico Giacomo Moscato – e questa rassegna va avanti da 8 anni con una partecipazione di spettatori crescente a dimostrazione che c’è spazio e volontà per far crescere il teatro a Grosseto”. “Vogliamo ringraziare il Comune e l’assessore – ha aggiunto il Presidente delala FITA Fabio Cicaloni – che insieme a tutti noi ha creduto da subito nel ruolo del teatro e nella capacità, che ha quello amatoriale, di avvicinare adulti, ragazzi e bambini alla cultura”.

Come di consueto i primi quattro spettacoli che andranno in scena, parteciperanno ad un concorso sia tra gli abbonati (“Premio al miglior spettacolo”) che attraverso il voto di una giuria di giornalisti ed esperti (premi per spettacolo, attori e regia). Le premiazioni si svolgeranno domenica 8 maggio sempre al Teatro degli Industri, dalle 18.45, tra i due appuntamenti con l’ultima commedia teatrale in programma: “Il medico dei pazzi”.

Il costo di ogni biglietto sarà di 10 euro (possibile acquistare il carnet da 40 euro per tutti i 5 spettacoli). Prevendita presso l’edicola “La Pace” accanto alla Chiesa del Sacro Cuore.

Il programma

• “La dama di Chez Maxim” di Georges Feydeau e regia di Riccardo Rombi, a cura della Compagnia “Instabile dei Dintorni” di Roccastrada (alle 17, domenica 17 gennaio);

• “Plaza Suite” di Neil Simon e regia di Massimo Masini, a cura del “Laboratorio dello Spettacolo” di Follonica (alle 17, domenica 7 febbraio);

• “Il Papocchio” di Samy Fayad e regia di Claudio Matta, a cura della Compagnia “Il Teatraccio” di Grosseto (alle 17 e alle 21, domenica 13 marzo);

• “Il Decamerone” di Giovanni Boccaccio e regia di Fabio Cicaloni e Andrea Ferrari, a cura della Compagnia “I Teatranti di Fabio Cicaloni” di Grosseto (alle 17 e alle 21, domenica 10 aprile);

• “Il medico dei pazzi” di Eduardo Scarpetta e regia di Giacomo Moscato, a cura del Laboratorio teatrale “Ridi Pagliaccio” di Grosseto (alle 17 e alle 21, domenica 8 maggio).

Manifesto Non ci resta che ridere! 2015-16 WEB

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi